DOVE ANDARE A CAMMINARE IN MONTAGNA CON I BAMBINI: il sentiero del pastore distratto

 In Bambini in montagna - guide pratiche

Il sentiero del Pastore Distratto è sulla MontagnAnimata del Latemar in Trentino

Dove andare a camminare in montagna con i bambini, perché non si stanchino subito? Non c’è niente di meglio di un bel sentiero fresco nel bosco per rilassare la mente e farli giocare.

La giornata è spettacolare! Bel sole e cielo terso: siamo in Trentino, in Val di Fiemme per trascorrere una breve vacanza. Siamo arrivati venerdì: io con i miei due bambini Elena di 9 anni e Luca di 11. Oggi li porto sul sentiero del Pastore Distratto sulla MontagnAnimata del Latemar.

Con i bambini sul sentiero del Pastore distratto

sentiero tematico pastore distratto predazzo val di fiemme

Si parte! Ognuno con il suo giocolibro 🙂

Il sentiero del Pastore Distratto si trova proprio all’arrivo della telecabina, a Gardonè salendo da Predazzo.

Per il fine settimana ho prenotato in un b&b a Predazzo e stamattina, dopo la colazione, abbiamo preso le biciclette. Seguendo la ciclabile, in pochi minuti, siamo arrivati alla partenza degli impianti di risalita.

Appena scesi dalla cabina a Gardonè, ci guardiamo intorno, come si fa la prima volta in un posto nuovo. I bambini sono più svegli di me e subito si accorgono del “Punto Info”: una casetta di legno poco distante. “Mamma andiamo a chiedere!”

La ragazza nella casetta del “punto info” ci spiega per bene tutti i sentieri e le altre attrazioni della MontagnAnimata. Ci racconta che per fare i sentieri tematici ci sono dei giocolibri a 5,00 € con tanti giochi e quiz, prove da superare, per giocare con i bambini durante la passeggiata.

Il giocolibro giusto in base all’età dei bambini

sentiero tematico pastore distratto predazzo val di fiemme

Non abbiamo dubbi, vogliamo fare la passeggiata del Pastore Distratto! Compro due giocolibri: “Martìn e l’acqua” e “Mi e le api”. Il primo racconta la storia del pastorello Martìn sempre con la testa fra le nuvole e la sua amica gocciolina, l’altro del piccolo Mi, un apicoltore che svela i segreti delle api e del loro dolce mondo.

Partiamo! Giocolibro alla mano: pronti, via!

A ogni postazione corrisponde un gioco

I giocolibri mi piacciono molto, oltre a far camminare in montagna i bambini senza sentirli lamentare ogni cinque minuti, ci tengono impegnati e attenti a ogni particolare che incontriamo sul percorso.

Che bello, la passeggiata si snoda lungo un sentiero molto comodo nel folto del bosco, al fresco. Oggi il sole picchia e stare all’ombra è rigenerante.

Dopo un quarto d’ora di cammino arriviamo vicino a un mulino ad acqua, i bambini si divertono a fare emergere le sagome degli animali. Il meccanismo è semplice: basta modificare il flusso dell’acqua che una grande ruota di legno incanala in un tronco. C’è anche un percorso kneipp: ci togliamo subito scarpe e calzini. Che strana sensazione camminare a piedi nudi su trucioli di legno, corteccia, sassolini, rami e aghi. A metà percorso siamo obbligati a mettere i piedi nell’acqua gelida! BRRRRR, che fredda!

Il ciclo dell’acqua e la corona dell’ape regina

pastore-ditratto-predazzo-val-di-fiemme-ciclo-dellacqua-ph.giovannelli

Il ciclo dell’acqua

Proseguiamo il nostro giro e man mano che incontriamo delle installazioni, seguendo le indicazioni sul giocolibro, risolviamo i quiz. Martìn e gocciolina ci spiegano il ciclo dell’acqua, mi metto a leggere ad alta voce mentre i bambini giocano su questa gigantesca ruota di legno dove sono raffigurati gli stadi di una goccia d’acqua.

Poco più avanti, sulla sinistra, notiamo una deviazione. Un po’ titubanti decidiamo di seguirla fino in cima ad una collinetta fra gli alberi. È un posto veramente magico. Al centro di questa piccola radura nel bosco c’è una grande corona di legno con una porticina per entrarci dentro.

Fantastico! Entriamo tutti e tre, prendiamo il giocolibro di Mi, l’apicoltore, e ci facciamo conquistare dalla sua storia e dalle sue affascinanti amiche api.

sentiero tematico pastore distratto predazzo val di fiemme

Così scopriamo che fra poco incontreremo un apiario sperimentale che ospita le api durante l’estate.

Il sentiero sta per finire, siamo tornati all’arrivo della telecabina

Dopo aver “spiato” le api da un grande cannocchiale, a debita distanza, arriviamo verso la fine del percorso. Stando a quello che dice la mappa del giocolibro ci manca solo una tappa prima dell’arrivo. “Eccole li mamma! Guarda tra i rami!” “Eh già, sono le nuvole!”

Sono così contenta, che bel pomeriggio, i bambini si sono divertiti e per circa un’oretta non li ho mai sentiti lamentarsi, miracolo!

Passiamo nuovamente al “punto info” per  sbirciare la nostra prossima avventura e la ragazza ci sporge due sacchettini: sono i premi per aver completato i giocolibri! Ma che meraviglia! I bambini sono al settimo cielo.

La prossima volta proveremo questo gioco interattivo: DIFR, mi sembra sia perfetto per noi!

5 cose da sapere per passare una bella giornata sulla MontagnAnimata

  1. i sentieri tematici della MontagnAnimata sono perfetti per impegnare tutti in facili passeggiate alternate al gioco, un ottimo sistema per far camminare i bambini anche più pigri ;).
  2. Oggi noi abbiamo fatto il sentiero del Pastore Distratto ma sulla montagnAnimata ci sono altri due sentieri: la Foresta dei Draghi e il geotrail del Dos Capèl.
  3. Vi consiglio di acquistare il giocolibro: sono solo 5,00 € e insieme vi viene data anche una borsina di tela e i pastelli. Il giocolibro vi guiderà alla scoperta dei sentieri con giochi e quiz: per ogni sentiero potete scegliere quello che preferite.
  4. All’arrivo della telecabina ci sono anche altre attività: il parco giochi, l’alpine coaster , il gioco interattivo Difr e la pista tubby, volendo si può trascorrere tranquillamente l’intera giornata.
  5. durante i mesi di luglio e agosto, ci sono gli spettacoli itineranti, liberi e gratuiti. Sicuramente la prossima volta sarà un’esperienza da fare!

Gli impianti di risalita per la MontagnAnimata del Latemar si trovano a Predazzo, in Val di Fiemme. Prima di partire controlla gli orari.

Francesca Delladio

 

Recommended Posts