Il Dahù c’è e manda segnali

 In Racconti di MontagnAnimata

Le nostre scienziate sono fiduciose: il Dahù c’è e manda segnali.

Il silenzio che regna nei boschi fa pensare che tutto sia cambiato. Chissà se il Dahù è sopravvissuto alla furia del vento!? Le nostre scienziate hanno attivato le ricerche e dalle sottili vibrazioni registrate nel centro di Grenoble sono arrivati messaggi confortanti: il Dahù c’è e continua a mandare segnali. Ma servono piccoli esperti con la mente libera e tanta immaginazione per riconoscerne le tracce e captare le frequenze. La ricerca riprende sul Latemar, lungo il sentiero del Pastore Distratto. Un nuovo spettacolo itinerante che coinvolge famiglie e bambini vi aspetta tutti i martedì, dal 2 luglio al 27 agosto.

sentiero tematico del pastore distratto, spettacolo itinerante dahù, predazzo val di fiemme trentino

Le nostre scienziate sulle tracce del dahù

Qualcuno dice che il Dahù somiglia a una capra, con quelle corna ritorte. Di certo si sa che questo buffo animale ha quattro zampe: più corte da un lato e lunghe dall’altro. Il che spiega perché sia costretto a girare sempre a destra oppure a sinistra, rischiando quasi l’estinzione. A complicare le cose ci si è messa la furia della tempesta Vaia: alberi sradicati, un vento fortissimo e pioggia incessante. Ma le nostre scienziate non si sono perse d’animo: coniugano il sapere della biologia con le intuizioni della mitologia e stanno guidando le ricerche. Unendoti a loro puoi diventare esperto di frequenze del dubbio, dottore di tracce nell’erba, un osservatore attento sulle tracce del Dahù.

Lo spettacolo itinerante “Salviamo il Dahù” è adatto a tutta la famiglia. È gratuito e non serve prenotare. Camminare sul sentiero del Pastore Distratto, una passeggiata facile per bambini e famiglie, sarà ancora più bello con lo spettacolo itinerante.

A Passo Feudo, nel giardino del Dahù

istallazioni nel giardino storto del dahù a passo feudo, val di fiemme, trentino

Gioca con le installazioni dedicate al dahù a passo Feudo!

Ai piedi del Latemar, sulla MontagnAnimata, puoi vedere da vicino il giardino del Dahù. Troverai strani solchi nel terreno, tracce fresche che fanno pensare all’equilibrio instabile di questi animali. Questo è un punto strategico per la ricerca. Con le installazioni realizzate da Marco Nones, Stefano Dellantonio, Ilaria Castellan, Loris Paluselli e Simone Frasca potrai giocare e sperimentare il gusto della scoperta in autonomia. Ma attenzione a non cancellare le tracce del Dahù! Troverai piccoli indizi del suo passaggio lungo il cammino e, proprio qui, qualcuno l’ha visto arrampicarsi fra gli impervi pinnacoli del Latemar.

Puoi raggiungere Passo Feudo da Predazzo-Gardonè con la cabinovia e proseguire a piedi lungo il pendio o arrivare riposato in quota (2200 mt) con la seggiovia Gardonè-Passo Feudo. Gli impianti di risalita sono aperti tutti i giorni, dalle 8.30 alle 17.45, con orario continuato.

“Le fiabe storte del Dahù” fanno volare la fantasia

il libro le fiabe storte del dahù

Concediti una pausa e leggi le fiabe storte del dahù, sono 4 racconti tutti ispirati a questo buffo animale

Se vuoi arrivare preparato o vuoi sapere tutto del Dahù, c’è una bellissima raccolta di fiabe nate dalla fantasia di 4 scrittori e 4 illustratori: “Le fiabe storte del Dahù” fanno parte della collana in erba di MontagnAnimata, chiedile al Punto Info a Gardonè. In questo libro troverai stili diversi e un poker di racconti inediti dedicati a un unico e leggendario personaggio. Ad esempio, lo sapevi che esiste un “miracolo del cacciatore di trofei”?

“Le fiabe storte del Dahù” (pagg.46, € 5,00) è una bellissima raccolta di fiabe che mescola realtà e fantasia. Una più strabiliante dell’altra, scritte e illustrate da: Pino Costalunga e Simone Frasca; Beatrice Calamari e Marco Nones; Alberta Rossi e Stefano Dellantonio; Anna Vanzo e Ilaria Castellan. Metti un plaid sull’erba, ti stendi e fai volare la fantasia.

QUALCHE INFORMAZIONE PRATICA

Per raggiungere la MontagnAnimata potete utilizzare gli impianti di risalita da Predazzo (aperti tutti i giorni dal 23 giugno all’8 settembre 2019). Vedete qui Prezzi e Orari. Qui come arrivare a Predazzo.

Recommended Posts