AVERE 12 ANNI E UN SOLO DESIDERIO: DA GRANDE FARÒ IL DRAGOLOGO!

 In Bambini in montagna - guide pratiche

Avere 12 anni e un solo desiderio quello di diventare Dragologo! Come? Non sai di che si tratta? Te lo spiega Matteo!

Nella Foresta dei Draghi in 3 mosse, per imparare come diventare un esperto cercatore di draghi

Quel giorno ci siamo messi in testa di diventare esperti dragologi, io e Edoardo. Ah io sono Matteo. Lo so, non è una professione adatta a tutti. Ci vuole spirito di avventura, un briciolo di pazzia, curiosità, tanta pazienza – su questo mamma dice che posso migliorare molto – e una gran voglia di vedere i draghi. La settimana scorsa siamo stati a Predazzo, sulla MontagnAnimata del Latemar. La Foresta dei Draghi è il posto perfetto per far pratica di dragologia! Niente teoria, è una vera palestra nella natura. Se anche voi siete curiosi di sapere come si diventa dragologi ecco 3 consigli infallibili.

1. FATEVI ISPIRARE DA NIKOLAUS DRACHE, IL MITICO DRAGOLOGO DI FAMA MONDIALE

i segreti della foresta dei draghi

Era domenica e nella Foresta dei Draghi c’era Nikolaus Drache, un vero esperto della materia. Lui sa tutto dei draghi, è il massimo esperto. Insieme a lui ci siamo incamminati nella Foresta dei Draghi e ci ha svelato tutti i trucchi per capire dove si nascondono e come avvicinarli. Ha degli attrezzi buffissimi: speciali bussole sonore che sembrano trombette, stravaganti sonde cerca-draghi che somigliano ai palloncini ma che in realtà nascondono sofisticati software di geolocalizzazione draghesca. Ovviamente a noi, giovani allievi alle prime armi, non è consentito usare simili attrezzature ma forse un giorno, con tanta pratica, chissà.

2. PRENDETE IL GIOCOLIBRO “I SEGRETI DELLA FORESTA DEI DRAGHI” AL PUNTO INFO A GARDONÈ

Una cosa che vi può aiutare se volete imparare in fretta è il giocolibro “I segreti della Foresta dei Draghi”. Lo trovate al punto info a Gardonè. Un libricino con illustrazioni bellissime, indicazioni precise, esperimenti e giochi per scoprire i reperti e trovare le tracce dei draghi lungo il sentiero. C’è anche un foglio lucido su cui sono tracciate le rotte di volo dei draghi: guardateci attraverso, collocandolo nella posizione giusta, e vedrete dove sono passati! Ah, c’è anche una storia speciale con i cavalieri medioevali che appartennero all’ordine creato per salvare i draghi, moltissimi anni fa. Il mio amico Edo è appassionato di cavalieri e mi ha letto la storia in due minuti, fantastica! Mentre procedete sul sentiero, dopo ogni prova otterrete un punteggio: sommando i punti, alla fine scoprirete se siete dragologi “alle prime armi”, “diplomati” o “a tutti gli effetti”. Noi abbiamo ottenuto il punteggio più alto 😉

3. TENETE GLI OCCHI APERTI E ACCENDETE LA VOGLIA DI GIOCARE

i segreti della foresta dei draghi predazzo val di fiemme

Questo è il consiglio migliore che vi possiamo dare: tenete gli occhi bene aperti, pronti a carpire ogni fruscio e movimento nel bosco. Noi ci divertiamo sempre un sacco insieme e chissà, magari un giorno riusciremo a vedere un drago. Se lo avvistate prima voi, avvisateci 😉

INFORMAZIONI UTILI

La Foresta dei Draghi è a Gardonè, a 10 minuti da Predazzo. È una passeggiata facile da fare con i bambini in vacanza d’estateSi trova all’arrivo della telecabina Predazzo-Gardonè, in Val di Fiemme. Prima di partire controlla gli orari.

Recommended Posts