COME ORGANIZZARE UNA GITA IN MONTAGNA CON I BAMBINI

 In Bambini in montagna - guide pratiche

Come organizzare una gita in montagna con i bambini, questa è una domanda che tutte le mamme si fanno almeno una volta nella vita! Prima di tutto: la meta, dove andare?

Ai miei bambini (5 e 7 anni) piace molto giocare all’aria aperta. Abitiamo in Val di Fiemme, in Trentino: oggi andiamo alla scoperta dei draghi sulla MontagnAnimata. Ho letto che c’è un sentiero tematico fantastico per bambini e famiglie e siamo partiti. Vi racconto com’è andata 😉

LA FORESTA DEI DRAGHI È A 10 MINUTI DA PREDAZZO

foresta dei draghi roccia della profezia predazzo val di fiemme

Fatto lo zaino, partiamo verso Predazzo. Con la telecabina in dieci minuti arriviamo a Gardonè, a 1650 m, e ci fiondiamo al “punto info” per prendere il giocolibro. Questo è il punto di partenza se vuoi informazioni sui sentieri tematici, gli spettacoli e le attività che puoi fare durante la giornata. Il giocolibro ci guiderà nella Foresta dei Draghi: seguendo la storia, potremo giocare tutti insieme e risolvere quiz e indovinelli.

Ovviamente i bambini vogliono un giocolibro a testa. Ok, ne prendiamo due e iniziamo la nostra avventura. Paolo ha scelto Ais: il drago dei ghiacci, con il dorso azzurro, il ventre bianco e due ali immense. Anna, la piccola, ha scelto Rogos: un potente drago rosso, forse il più grande di tutti. I giocolibri sono 7, adatti a tutte le età: per bambini in età scolare e prescolare. I nomi dei draghi sono bellissimi: Ais, Ardea, Goira, Kromos, Rametal, Rogos e Zoira. Ho scoperto che le Avventure Cercadraghi sono ispirate al libro di Beatrice Calamari, “I draghi del Latemar”. Non posso partire senza averlo preso.

Ci avviamo! Il sentiero parte appena sotto la terrazza del rifugio Gardonè, sulla sinistra, e sembra una passeggiata facile. Davanti a noi c’è una famiglia con il passeggino, bene. Potrebbe farlo anche la mia amica Laura con la sua piccola di undici mesi, penso. È perfetto per tutti. La giornata è stupenda, i bambini corrono avanti e indietro come matti. Seguiamo con attenzione la storia e le indicazioni che troviamo sui giocolibri, scegliamo di compiere una missione: aiutare Rogos. I bambini sono attentissimi, si guardano in giro e cercano fra gli alberi le tracce. Trovano un graffio enorme su un albero: “Mamma, papà, guardate! L’ho trovato io. È stato un drago di sicuro”. Io e mio marito ci scambiamo uno sguardo d’intesa e stiamo al gioco, leggo ad alta voce ancora un pezzetto di racconto e poco più avanti scendiamo, sulla destra, fino a una grande roccia con delle incisioni.

LA PUZZ-ZONE È LA NOSTRA TAPPA PREFERITA

foresta dei draghi puzzone predazzo val di fiemme

Il sentiero è davvero bello, pianeggiante e ampio, perfetto per i bambini. Ci lasciamo alle spalle la grande roccia, Rogos ha ancora bisogno del nostro aiuto! Poco più avanti, sulla destra, troviamo delle cassettine a forma di cilindro, siamo arrivati alla puz-zone! Dobbiamo aprire le cassettine e annusare le “puzze” dei draghi. “Mamma hai detto puzze!?”, quante risate. Annusiamo una per una le cassettine di legno, dobbiamo indovinare qual è l’alito di drago, “ehm credo proprio sia la casettina che profuma di menta”. Segniamo la risposta sul libretto, neanche il tempo di finire di scrivere che i bimbi sono già andati avanti di corsa. “Ehi bimbi, piano! Aspettateci”.

UN ENORME UOVO ROSSO NEL NIDO DI PIETRA

Non faccio in tempo a leggere il resto che hanno già trovato l’uovo di drago nel nido di pietra, bellissimo! Ci fermiamo ad ammirarlo, un po’ timorosi lo toccano, ci girano intorno, lo esplorano. È veramente grande! Abituati alle uova di gallina, questo è decisamente enorme.

A METÀ SENTIERO SIAMO NELLA CASA LABORATORIO DI NIKOLAUS DRACHE

foresta dei draghi casetta dragologo predazzo val di fiemme

Siamo al giro di boa, adesso il sentiero curva e scende per tornare indietro, da lì a poco troviamo la casa laboratorio di Nikolaus Drache. Una bellissima baita nella radura, come quelle delle favole. Entriamo tutti a esplorare ogni angolino, ci sono mille cose da vedere, mappe, oggetti e libri antichi.

La nostra missione è quasi compiuta e dopo aver trovato le pietre del fuoco ci dirigiamo alla postazione del “dono del volo”, con ali giganti di drago che sbucano dal terreno. Qui ci sediamo e finiamo insieme di leggere la storia: Rogos è fiero di noi, i bambini sono felici. Un pochino ci dispiace perché il sentiero sta per finire: intravedo l’impianto che sale a Gardonè e mi sembra di dover tornare per forza alla realtà. Per un’oretta siamo stati catapultati in un mondo fantastico di gioco, tutti insieme. La Foresta dei Draghi è un’attività perfetta da fare in montagna in famiglia con i bambini. Torniamo al “punto info” dove ci regalano un piccolo premio, fantastico!

foresta dei draghi nido di drago predazzo val di fiemme

I bambini si avvicinano alla grande ruota di legno, danno un giro con forza ed ecco il premio: Anna è raggiante, ha ricevuto un sacchettino con dei pezzi di legno da montare, sarà un’apina a farle compagnia. Paolo è fiero del suo premio: ha ricevuto il memory dei draghi del Latemar. Ci sediamo nel parco giochi ad assemblare e colorare i nostri premi.

Se anche voi volete organizzare una giornata insieme ai bambini in vacanza in montagna in Trentino, ecco i miei suggerimenti da mamma a mamma:

  1. i sentieri tematici della MontagnAnimata sono perfetti per impegnare tutti in facili passeggiate alternate al gioco: perfetto per far camminare anche i bambini più pigri
  2. noi abbiamo fatto il sentiero della Foresta dei Draghi ma sulla MontagnAnimata ci sono altri due sentieri: il Pastore Distratto e il Geotrail Dos Capèl.
  3. vi consiglio di prendere un giocolibro (sono solo 5,00 € e insieme vi viene data anche una borsina di tela e i pastelli): vi guiderà alla scoperta dei sentieri con giochi e quiz. Potete scegliere tra tanti giocolibri per ogni sentiero
  4. all’arrivo della telecabina ci sono anche altre attività: un parco giochi, l’Alpine Coaster Gardonè, un’attrazione incredibile per sfrecciare a tutta velocità su rotaia, e la Pista Tubby; alla MontagnAnimata trovate tante attività e giochi per l’intera giornata
  5. a luglio e agosto, durante la settimana, ci sono tanti spettacoli itineranti, liberi e gratuiti

Noi torniamo il primo weekend di luglio con Laura e la piccolina 😉

INFORMAZIONI UTILI

La Foresta dei Draghi è a Gardonè, a dieci minuti da Predazzo. È una passeggiata facile da fare con i bambini in vacanza in Trentino d’estate. Si trova all’arrivo della telecabina Predazzo-Gardonè, in Val di Fiemme. Prima di partire controlla gli orari.

Francesca Delladio

Recommended Posts