100 mila grazie e un’intera estate insieme a MontagnAnimata

 In News

La temperatura è cambiata sul Latemar ma l’eco delle storie, gli occhi curiosi e i vostri sorrisi danno calore! 100.000 persone hanno camminato, esplorato e giocato sui tre sentieri tematici di MontagnAnimata. La gioia è immensa: noi siamo felici, voi siete belli.

Se gli alberi di Gardonè potessero parlare

Se gli alberi di Gardonè potessero parlare chissà quanti aneddoti potrebbero raccontare. Il chiacchiericcio delle lezioni di dragologia nella Foresta dei Draghi con il prof. Drache. Bambini che riprendono i genitori perché “quella non è una farfalla nera ma una comune farfalla dragoncella”, come insegna l’esperto dragologo!

Lungo il sentiero del pastore distratto a predazzo in val di fiemme si va alla ricerca del dahu

Si parte con le antenne ben alzate alla ricerca del dahù! ©A.Russolo

Bambini vestiti da veri apicoltori – guanti, tutina, maschera – alla scoperta di com’è fatta un’arnia e dove vive l’ape regina. Famiglie divertite che, insieme alle nostre buffe scienziate, si addentrano nel bosco cercando indizi del passaggio di un dahù. Non ditelo in giro, lo stanno ancora cercando! I protagonisti degli spettacoli sono i bambini che giocano mettendoci il cuore.

Slittovia su rotaia a Predazzo in val di fiemme

Sfreccia sull’Alpine Coaster Gardonè! ©A.Russolo

Potessero parlare, direbbero delle grida felici dei ragazzi che sfrecciano sull’Alpine Coaster Gardonè, nel folto del bosco. Adrenalina, curve, paraboliche a gran velocità: “dai, un altro giro ancora”.

Ah se i sassolini del sentiero potessero parlare

settimana della clownerie sulla MontagnAnimata a predazzo in val di fiemme

Un momento dello spettacolo di Kiki Vita ©A.Russolo

Potremmo sentire l’eco degli spettacoli in anfiteatro, all’ombra di larici maestosi, tra risate e applausi a quell’arte meravigliosa che è circo, teatro, letture ad alta voce di tanti artisti.

E ancora storie di rocce e fossili che hanno milioni di anni e con il Muse e il Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo abbiamo valorizzato rinnovando il Geotrail Dos Capèl.

Se le nuvole potessero parlare chissà che storie meravigliose da lassù! Storie di chi per due ore torna bambino e negli spettacoli ci sta, facendosi prendere un po’ in giro con spensieratezza. Stanchi e felici, i grandi. Entusiasti e mai fermi, i piccoli. Tutti insieme a vivere la montagna tra fantasia e realtà!

 

Lasciamo che l’autunno trasformi il bosco con i suoi colori. Grazie a tutti.

Francesca Delladio

Recommended Posts

Leave a Comment